MANUALE PER I CONGRESSI DIOCESANI MSAC 2004-2005

Versione stampabileVersione stampabile

 

Il Manuale per i Congressi Diocesani 2004-2005

 

EH?????

Introduzione anti-fifa. È rivolta in particolar modo a quei circoli che, non avendone mai fatto esperienza, vedono il congresso come un appuntamento con la burocrazia adatto solo a circoli “perfetti” (ammesso che ne esistano!) e pensano di non essere ancora pronti per celebrarlo: “Gente, c’è una notizia: il movimento non è fatto da supereroi! Non c’è un gene del DNA fatto apposta per l’Azione Cattolica(…)Incredibile ma vero, MSACCHINI SI DIVENTA! (…)non esiste una top ten dei circoli msacchini, non ci sono gruppi di serie A e di serie B. (…) Lasciamo cravatte e polsini a chi di dovere, noi facciamo congresso col nostro stile di msacchini!Quindi fidiamoci: se anche il congresso fa parte della vita associativa del movimento, il marchio di fabbrica garantisce… sarà un momento da non perdere!”  

??!!Congresso!?!

Oltre la burocrazia. Breve sintesi sul significato del celebrare congressi, sulla ricchezza della tradizione democratica in AC, sull’importanza di sentirsi parte di un’associazione nazionale con una lunga storia e un grande carisma: “Che significa? Significa che non siamo gli unici fessi a fare i don chisciotte a questo mondo! (…)che ci sono altri cuori che battono per gli stessi sogni, gli stessi valori, gli stessi ideali. (…) Significa dire a tutti che nel MSAC ci crediamo, che vogliamo continuare a spenderci per il suo sogno, (…) che “msac c’è” e sceglie di esserci tra i banchi di scuola, (...) significa (...) fare il punto della situazione, gioire e dire grazie per quello che si è fatto e (…) sognare insieme il movimento del futuro, sia per quanto riguarda le nostre diocesi, sia per il livello nazionale. (..) Questo è “I care msac!”  

Mumble, mumble…

Tempo di discernimento e tempo di audacia Il congresso, una scelta importante che va pensata insieme a tutta l’associazione diocesana. Tuttavia nessuno si tiri indietro! Incoraggiamento e importanza del costituirsi come circolo: “Fatevi consigliare (…) riflettete con calma, (..) ma dopo (..) dateci dentro!!! (…) è necessario andare avanti, crescere! (…) costituendovi come circolo vi sarà infatti possibile (...) partecipare alla vita dell’AC della diocesi in modo autonomo dall’Equipe diocesana dei Giovani, (…) e potrete porvi in dialogo con parrocchie, associazioni, dirigenti scolastici, enti e scuole come movimento indipendente di Azione Cattolica (…) avrete a disposizione più energie e forze perché l’intera associazione diocesana vi sosterrà, come voi parteciperete ai suoi problemi, alle sue difficoltà e alla ricchezza della sua esperienza. (…) il congresso è un’occasione di crescita da non perdere! (..) non rinunciateci!”  

3, 2, 1… Go!!!

Le regole del gioco Un consiglio: rileggere il Documento Normativo nazionale. Dove trovare questo documento, perché leggerlo.…Quando Stabilire la data: l’esigenza di rispettare la scadenza dell’assemblea diocesana elettiva…Dove, chi Qualche nota tecnica: chi invitare, comunicati stampa, ricerca della sede…Organizzarsi Come prepararsi per tempo all’appuntamento congressualeLOGISTICA Preparare il gruppo all’evento, materialmente e “spiritualmente”. Le commissioni per la logistica, tecniche di animazione per la relazione del triennio.SPIRITUALITÀ Un momento di preghiera per la giornata del congresso guidato dall’assistente diocesano.DOCUMENTO CONGRESSUALE NAZIONALE I lavori preliminari della commissione di analisi della Bozza, la discussione al congressoDOCUMENTO CONGRESSUALE DIOCESANO La preparazione della relazione dei segretari e delle linee programmatiche del triennioCANDIDATURE La riunione con la presidenza diocesana per la loro formulazione, norme e consigli da seguire.FACCIAMO IL PUNTO Schema di sintesi per il programma congressuale (suggerimento)  

Si vota!

Democrazia associativaElezione dei segretari. Regole dal documento normativo. I delegati all’assemblea diocesana. Perché partecipare al momento democratico dell’associazione diocesana?Appuntamenti nazionali. Note per il Congresso nazionale e per l’Assemblea ACNB: verbalizzare! La parola d’ordine (anche se sa di burocrazia) del congresso!  

…Fine dell’avventura?

Comincia una storia Bilancio finale dell’esperienza, il significato del congresso oltre la burocrazia: “un pezzo di vita che sa della ricchezza dell’associazione, che sa di gioia, di passione, di impegno, di democrazia (…) fatto dalle facce, dai cuori, dalle persone (…) Comincia un’avventura, un nuovo servizio, una nuova sfida… e una storia. Tocca a voi msacchini di questo congresso scriverla.…Are you ready?" 

Schede guida

- Il verbale modello da compilare al termine delle elezioni dei segretari diocesani MSAC.- Verifica del triennio Scheda guida per la stesura del documento congressuale diocesano