Partite le navi della legalità nel ricordo di Falcone e Borsellino

Versione stampabileVersione stampabile
navelegalita

Sono salpate da un paio d'ore le navi della legalità che porteranno circa 3000 studenti a Palermo, dove domani, 23 maggio, si ricordano la strage di Capaci e i giudici Falcone e Borsellino. Anche il MSAC ha preso il largo sulla nave "Giovanni" partita da Civitavecchia.

Dal porto Civitavecchia, dopo la cerimonia di saluto alla navi in cui sono intervenuti il ministro Carrozza e il presidente del Senato Pietro Grasso, è salpata la nave Giovanni sulla quale a rappresentare tutto il movimento ci sono Gioele, collaboratore centrare MSAC, e Carlotta, segretaria diocesana di Lodi.

 

La giornata di domani a Palermo si svolgerà così:

  • Alle 08:00 Arrivo contemporaneo delle due Navi al Porto di Palermo
  • Dalle ore 9.30, al momento istituzionale e commemorativo della manifestazione.

    Durante la cerimonia in Aula Bunker intervengono: il Presidente del Senato, Piero Grasso; ilMinistro dell’istruzione, dell’Università e della Ricerca, Maria Chiara Carrozza; il Ministro della Giustizia, Anna Maria Cancellieri; il Ministro delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, Nunzia De Girolamo; il Presidente dell’Associazione Nazionale Magistrati, Rodolfo Sabelli; il Presidente del Tribunale di Palermo, Leonardo Guarnotta; il Presidente della Rai, Anna Maria Tarantola; il professor Nando Dalla Chiesa, associato di Sociologia della Criminalità organizzata presso l’Università degli Studi di Milano e lo scrittore e giornalista, Roberto Saviano. A coordinare la cerimonia, il conduttore televisivo, Fabio Fazio.


    Nel cortile antistante l’Aula Bunker è allestito per gli studenti delle scuole primarie un “Villaggio della Legalità” con stand e laboratori realizzati dalle Forze dell’Ordine, dalle Associazioni del territorio e dagli Scout.

    Le Piazze di Palermo e della Provincia
    Le altre delegazioni di studenti si recano nelle piazze simbolo della città di Palermo (Piazza Magione, Parco Ninni Cassarà) e a Corleone. I ragazzi partecipano alle iniziative organizzate dal MIUR, dalla Fondazione Giovanni e Francesca Falcone e dalle scuole di Palermo. Sono i cosiddetti “Villaggi della Legalità” allestiti ad hoc non solo dalle scuole ma anche dalle associazioni antimafia e dalle Forze dell’Ordine, dalla Protezione Civile e da molti altri organismi che operano a vario titolo per il bene comune e in nome della legalità.
    Nelle piazze è prevista la partecipazione di circa 15 mila studenti di ogni ordine e grado che nel corso della mattinata partecipano ai laboratori creativi e ai dibattiti.

  • Alle ore 16.30 partiranno 2 cortei, uno da Via d’Amelio e l'altro dal carcere Ucciardone.
  • Alle 17.58, momento di commemorazione davanti all'albero Falcone

 

L’intera manifestazione può essere seguita sul portale dedicato al seguente link: http://archivio.pubblica.istruzione.it/nave_legalita/index.html.

 
                                               
  •