"È un giorno buono! Tempo di #rimanere, #andare, #gioire nella scuola" - Campo nazionale MSAC Fognano 2014

Versione stampabileVersione stampabile

Cari 
msacchini,

eccoci
 finalmente
 pronti
 per
 il
 nostro
 campo,
 il
 primo
 appuntamento
 nazionale
 del
 nuovo
 triennio!
 Siete
 carichi?
 Noi
 sì,
 moltissimo!
 

Il
 campo 2014 si terrà a Fognano di Brisighella (RA) dal 3 al 7 agosto, e si
 intitolerà
 “È
 un
 giorno
 buono!
 Tempo
 di
 #rimanere,
 #andare,
 #gioire
 nella
 scuola”.
 Rocco
 Hunt
 (tradotto
 in
 italiano)
 e
 papa
 Francesco,
 ma
 che
 c’azzecca?
 Proviamo
 a
 raccontarvelo;
 e
 poi, 
al 
campo,
 ci
 direte 
se
 questa
 “strana 
coppia”
 funziona.


Cari 
msacchini,


 

eccoci
 finalmente
 pronti
 per
 il
 nostro
 campo,
 il
 primo
 appuntamento
 nazionale
 del
 nuovo
 triennio!
 Siete
 carichi?
 Noi
 sì,
 moltissimo!
 

 

Il
 congresso
 di
 Chianciano
 è
 ancora 
vivo
 nei
 ricordi.
 Ci
 siamo 
detti
 che
 “quando 
tocca 
a 
te”, 
a
 ciascuno 
di
 noi,
 non 
possiamo 
tirarci 
indietro. 
Che
 è
 tempo
 di
 uscire, 
di
 contagiare
 con
 la 
gioia
 del
 Vangelo
 tutte
 le
 ragazze
 e
 i
 ragazzi,
 i
 professori,
 il
 personale,
 persino
 i
 dirigenti
 delle
 nostre
 scuole!



Il
 campo
 nazionale
 sarà
 il
 momento
 per
 ritrovarci
 insieme
 con
 tutti
 i
 segretari
 eletti
 nei
 Congressi
 dello
 scorso
 inverno,
 dopo
 i
 tre
 splendidi
 giorni
 di
 Chianciano.
 Con
 noi
 ci
 saranno
 anche
 i
 responsabili
 diocesani
 del
 Settore
 Giovani,
 come
 da
 tradizione:
 l’AC
 è
 una
 grande
 famiglia,
 e
 anche
 quest’anno
 avremo
 l’occasione
 di
 condividere
 qualche
 giorno,
 ma
 soprattutto 
le 
nostre 
esperienze
 e
 i
 nostri 
sogni, 
con 
i 
nostri 
“fratelli 
maggiori”
 del Settore.


Il
 campo
 si
 intitolerà
 “È
 un
 giorno
 buono!
 Tempo
 di
 #rimanere,
 #andare,
 #gioire
 nella
 scuola”.
 Rocco
 Hunt
 (tradotto
 in
 italiano)
 e
 papa
 Francesco,
 ma
 che
 c’azzecca?
 Proviamo
 a
 raccontarvelo;
 e
 poi, 
al 
campo,
 ci
 direte 
se
 questa
 “strana 
coppia”
 funziona.


 Ragazzi, siamo
 davvero 
convinti 
che
 questo 
sia 
“nu 
juorno 
buono”! 
Per 
noi
 cristiani,
 in
 realtà,
 ogni
 mattina comincia 
“un
 giorno 
buono”:
 è
 il
 «tempo
 favorevole» 
(2Cor
6,
2),
 la
 vita 
che 
ci 
è
 data
 in
 questo preciso 
contesto 
storico
 e 
in 
cui 
dobbiamo 
spenderci
 “senza
 riserve”. 
Oggi 
però,
 in
 particolare,
 ci
 sembra
 di
 vivere
 un
 tempo
 di
 fermento.
 È
 “un
 giorno
 buono”
 per
 la
 Chiesa,
 grazie
 all’energia
 di
 Francesco
 in
 continuità
 col
 pensiero
 lucido
 di
 Benedetto.
 È
 “un
 giorno
 buono”
 per
 la
 nostra
 bellissima
 associazione,
 l’Azione
 Cattolica,
 che
 ha
 da
 poco
 celebrato
 la
 XV
 Assemblea
 con
 il
 sogno
 di
 diventare
 “Persone
 nuove
 in
 Cristo
 Gesù”, corresponsabili
 del
 suo 
progetto
 di
 gioia
 per
 l’umanità.
 È
 “un
 giorno
 buono”
 (ma
 lo 
diciamo
sottovoce,
 con
 un 
po’
 di 
timore 
dopo
 tante
 delusioni)
 forse 
anche
 per
 la 
scuola
 italiana:
 in
quest’estate,
se
 tutto 
va
 come
 promesso,
 si
 avvierà
 un
 piano
 d’interventi,
 che
 invocavamo
 da
 tempo,
 per
 garantire
 la
 sicurezza
 dei
 nostri
 istituti.
 E
 con
 gli
 ultimi
 sviluppi
 politici,
 potrebbe
 essere
 all’orizzonte
 un
 periodo
 di
 stabilità
 che
 magari
 consenta
 di
 mettere
 mano
 a
 riforme
 di
 struttura
 nel
 nostro
 sistema
 scolastico:
 un
 sistema
 un
 po’
 stanco
 tra
 i
 tagli
 delle
 passate
 stagioni,
 i
 sogni
 sempre
 freschi
 dei
 ragazzi
 (ricordate
 gli
 aeroplanini
 di
 Fiuggi,
 aprile
 2013?)
 e
 quei
 dati
 impietosi
 (i
 tassi
 di
 dispersione
 scolastica,
 il
 numero
 troppo
 basso
 di
 laureati,
 le
 percentuali
 di
 disoccupazione
 post
 diploma...)
 che
 ci
 dicono
 l’esigenza
 di 
un
cambio
 di
 passo.


In
 questo
 tempo
 “buono”,
 amici,
 noi
 ci
 siamo!
 «Noi
 ci
 siamo
 –
 come
 recitava
 il
 documento
 conclusivo 
dell’Assemblea
 nazionale
 AC
 –
 nei
 piccoli 
centri 
di 
mare
 o
 di 
montagna,
come
 nei
 grandi
 conglomerati 
urbani,
 nei 
quartieri 
dove
 straripa
 il 
malaffare
 e
 nelle
 cittadine
operose 
e
 produttive.
 Ci
 siamo
 per
 sostenere
 la
 ricerca
 di
 senso
 e
 speranza
 che
 alberga
 nel
 cuore
 di
 ciascuno.
 Ci
 siamo
 per 
costruire 
“sentieri 
di
 gioia”
 (...) 
per
 testimoniare
 l’amore
privilegiato
di
 Dio
 verso
 chi
 si
 sente
 vinto
 dalle
 difficoltà».
 Per
 la
 Chiesa
 e
 per
 l’AC,
 per
 la
 scuola
 e
 per
 la
 società, 
il 
MSAC
 c’è!


E
 in 
che 
modo 
“ci 
siamo”?
 Ci
 siamo
 seguendo
 i
 consigli 
paterni
 di 
papa
 Francesco:
 rimanere
 in
 Gesù,
 andare
 annunciando
 la
 fede
 per
 vie
 nuove,
 gioire
 nel
 nostro
 ambiente
 di
 vita
 che
 è
 la


scuola.
 Al
 campo,
 #rimanere
 significherà
 per
 noi
 riflettere
 su
 qual
 è
 lo
 “studente
 tipo”
 nella
 Chiesa
 di
 papa
 Francesco,
 quella
 descritta
 nella
 esortazione
 apostolica
 “Evangelii
 Gaudium”
 e
 nel
 bellissimo
 discorso
 del
 Santo 
Padre 
al 
mondo 
della
 scuola,
 lo
 scorso 
10 
maggio.
 #Andare
 significherà
 invece
 capire
 in
 quali
 modi
 nuovi
 siamo
 chiamati
 a
 essere 
sale 
delle
 nostre
scuole:
 per
 questo
 apriremo
 dei
 veri
 e
 propri
 cantieri,
 di
 missionarietà
 e
 di
 partecipazione.
 #Gioire,
 infine,
 diventa
 il
 nostro 
modo
 di
 guardare
 alla 
scuola 
con
 speranza,
 con
 fiducia,
 con
creatività.
 Così,
 nella
 giornata
 dedicata
 al
 gioire,
 rifletteremo
 su
 alcune
 tematiche
 calde
 dell’attualità
 scolastica,
 e
 cercheremo
 di
 produrre
 dei
 nostri
 pareri:
 perché
 gioire,
 per
 noi,
 è
 stare
 con
 la
 testa
 e
 i 
piedi 
ben
 dentro
 il 
mondo
 della
 scuola,
 senza
 chiudere
 gli
 occhi
 davanti 
alle
difficoltà,
 ma
 senza
 neppure
 perdere
 l’ambizione
 di
 sognare
 in
 grande
 e
 il
 coraggio
 di
 far
 sentire
 la
 nostra
 voce.



Che
 ne 
dite
 ragazzi,
 è
 un
 giorno
 buono?
 E
 allora
 non
 mancate 
a 
Fognano
 di
 Brisighella 
(RA),
 dal
 3
al
 7 
agosto.
 Sarà
 un
 giorno
 buono 
per 
chi
 ormai
 è 
msacchino
 fino
 nel 
midollo,
 ma 
anche
 per
 chi
 magari
 non
 ha
 ancora
 un
 gruppo
 MSAC
 nella
 sua
 scuola
 o
 nella
 sua
 diocesi,
 ma
 vuole
 partire
 con
 questa 
meravigliosa 
avventura
 associativa.
 Si 
comincia,
 allora:
 vi
 aspettiamo
 tutti
 a
 Fognano!



Gioele,
 Adelaide,
 Rosathea,
 don
 Tony
 e 
l’équipe
 nazionale
 MSAC
 

 

Iscriviti alla Newsletter del Movimento Studenti

Trova il tutor!

Visita il nostro canale su YouTube

Mostra su don Lorenzo Milani
Mostra su Vittorio Bachelet