XV CONGRESSO NAZIONALE MSAC - Quando tocca a te

Versione stampabileVersione stampabile
Data: 
4 Aprile, 2014 - 6 Aprile, 2014
congresso msac

Ormai ci siamo! Manca poco più di un mese al XV congresso nazionale. Noi siamo carichissimi, pronti a rincontrarci a Chianciano dal 4 al 6 aprile. Qui provate la lettera di invito, la bozza di programma, le note tecniche e la scheda di iscrizione del congresso. Che aspetti? #toccaate #gomsac 

Carissimi amici, 

Ormai ci siamo! Manca un mese e pochi spicci al XV Congresso nazionale MSAC. Fremiamo nell’attesa di rivederci per condividere insieme sogni e progetti per il triennio che verrà, anzi che è ormai alle porte! Ciò che stiamo per condividere è una vera e propria festa di famiglia che permetterà a ogni circolo diocesano e a ogni msacchino di ribadire, dopo i congressi vissuti in diocesi, il proprio “Sì” appassionato e generoso alla responsabilità associativa che ci vede veri e propri protagonisti in questo nostro tempo, nelle nostre chiese locali, in AC, nelle nostre scuole.

 

Il XV Congresso Nazionale del Movimento Studenti di Azione Cattolica si terrà dall’4 al 6 Aprile 2014, a Chianciano Terme, luogo di ricordi davvero molto “movimentati” per tanti msacchini ed ex msacchini. 

 

Il leit-motif del congresso già lo conoscete. E’ quel “Quando tocca a te” che da ottobre ormai ci accompagna in tutti i circoli d’Italia, da Trieste a Lecce, passando per le isole e raggiungendo le numerose piccole e grandi realtà msacchine. E’ quell’invito che ciascuno di noi ha accolto e che ora richiede fedeltà, impegno, costanza, passione, coraggio (e chi più ne ha più ne metta).

Durante il congresso avremo l’occasione di confrontarci molto apertamente e sinceramente sul movimento, su cosa fa e su cosa dovrebbe fare. E’ un importantissimo momento progettuale in cui insieme scegliamo dove andare, sapendo che poi toccherà a ciascuno di noi seguire le indicazioni che sapremo darci. Per questo emenderemo e approveremo il documento congressuale che avete già potuto leggere in una sua prima stesura (presto vi verrà inviato e potrete cominciare a pensare a come migliorare anche il documento congressuale che effettivamente sarà oggetto di votazione al congresso)

Il congresso è poi l’occasione per salutare e ringraziare chi termina il proprio servizio sempre con la stessa passione e la stessa energia del giorno in cui ha conosciuto e si è innamorato del MSAC. Ecco perchè avremo l’occasione di ricordare insieme alcune momenti che hanno caratterizzato questi tre anni e che hanno segnato la vita del movimento.

E poi? Il congresso è molto altro. E’ formazione: per questo motivo dedicheremo alcuni momenti del congresso al confronto su una problematica che non si può più ignorare viste le persistenti difficoltà dell’Italia e le sollecitazioni continue di Papa Francesco: l’attenzione e la cura di chi oggi si sente “ultimo”. Proprio nella terra di don Milani vogliamo ricordare, ancora una volta, che “se si perde loro (i ragazzi più difficili), la scuola non è più scuola. E’ un ospedale che cura i sani e respinge i malati.”

 

Il Congresso nazionale rappresenta anche la festa della responsabilità. Eleggeremo infatti i nuovi responsabili nazionali. Vi ricordiamo fin d’ora che, per tutti, non solo per i segretari diocesani, è possibile presentare la candidatura a membri eletti dell’Equipe nazionale MSAC. E’ un servizio importante a cui teniamo molto, quindi riflettete bene su questa possibilità anche insieme alla Presidenza diocesana affinchè questa responsabilità sia effettivamente a rappresentanza del circolo e della diocesi, e non a titolo personale. Voteremo inoltre il Segretario nazionale e insieme a lui anche un Vicesegretario, segno di una responsabilità condivisa a cui la nostra associazione crede moltissimo.

 

Il Congresso sarà un forte momento di democraticità associativa, di confronto, di dibattito e studio, ma anche di gioia e amicizia per poter tracciare la rotta che il MSAC seguirà nel prossimo triennio, prendendo ancora una volta il largo nel grande mare del protagonismo giovanile tra i banchi di scuola. Rivolgiamo questo invito anche a tutte le Associazioni diocesane dove il MSAC non è presente: è possibile iscrivere fino a 4 persone per partecipare al Congresso come “osservatori speciali” e fare così una prima entusiasmante esperienza della proposta del Movimento per poi eventualmente cominciare un percorso per la nascita del Msac in diocesi. Che aspettare ancora?

 

Un abbraccio a tutti, di cuore, e vi aspettiamo numerosi a Chianciano!    

 

 

La Segreteria nazionale MSAC

Elena, Gioele e don Tony

 

Iscriviti alla Newsletter del Movimento Studenti

Trova il tutor!

Visita il nostro canale su YouTube

Mostra su don Lorenzo Milani
Mostra su Vittorio Bachelet