Al posto giusto - Mo.Ca. MSAC 2015

Versione stampabileVersione stampabile
Data: 
30 Aprile, 2015 - 2 Maggio, 2015
Mo.Ca. - movimento in cantiere

Cari msacchini!
Tutto  bene?  La  primavera  è  alle  porte,  qualcuno  parte  per  la  gita, qualcun altro pensa  alla  media  dei  voti  da aggiustare… E tra pochi mesi, per i più grandi arriva la maturità! Insomma, è un tempo da vivere al cento per cento, senza perdersi un attimo. Con il cuore e la testa ben collegati. Da protagonisti.

In questo periodo, così bello e attivo, arriva puntuale la Mo.Ca. del MSAC! La Mo.Ca. (Movimento in Cantiere) è il nostro laboratorio sui temi della legislazione scolastica. Ascoltiamo ospiti importanti, per imparare; portiamo le nostre esperienze, per condividere; ci mettiamo in cerchio, per pensare “progetti di cantiere”: proposte, nate dal basso, che il Msac porterà presso il Forum delle Associazioni Studentesche.

La Mo.Ca. 2015 si terrà a Rimini, dal 30 aprile al 2 maggio (durante un “ponte”, da giovedì a sabato…anche chi “deve” studiare, magari in vista degli esami, ha tutta la domenica!). Il titolo della Mo.Ca. è “Al posto giusto”: ci chiederemo, in particolare, cosa significhi essere “studenti protagonisti nella scuola di oggi”.

La parola “protagonismo”, in realtà, a volte sembra bandita: piuttosto, la scuola è subita passivamente da tanti studenti che non sono motivati da ciò che studiano. Si ha come l’impressione che la scuola sia uno spazio in cui “stare”, mentre i luoghi e i tempi in cui la vita è piena sono altri: il bar, il campo sportivo, le panchine, l’oratorio, i social networks… Ecco, proprio qui sta la scommessa del Msac e di questa Mo.Ca.: vogliamo affermare, contro corrente, che la scuola è il luogo in cui noi studenti possiamo essere protagonisti attivi; vogliamo dire che la bellezza che di solito troviamo “fuori”, noi vogliamo portarla “dentro” le nostre scuole.

Ma stiamo parlando di un sogno? No! La scuola italiana, costruita secondo i principi dell’autonomia, è pensata per dare spazio alla creatività di tutti i suoi abitanti, a partire dagli studenti. Per fare questo, è indispensabile l’impegno della classe politica: e infatti, durante la Mo.Ca., avremo modo di confrontarci con il Ministro dell’Istruzione Stefania
Giannini
- o comunque con un esponente del Ministero – per capire in che direzione va la riforma della “Buona Scuola”.
Ma,  allo  stesso  tempo,  noi  studenti  dobbiamo  essere  consapevoli  delle  possibilità  che  la  scuola  già  ci  offre.  Ci concentreremo in particolare su tre temi: la didattica, la valutazione e l’offerta formativa, per capire qual è “il posto giusto” per noi ragazzi in ciascuna di queste tre tematiche; e dedicheremo tutta l’ultima mattinata alla rappresentanza studentesca, che è lo strumento con cui possiamo realizzare concretamente nei nostri istituti tutto ciò che di bello, di intrigante, di appassionante viviamo all’esterno.

Anche la sede della Mo.Ca. non è casuale: saremo nella città di Alberto Marvelli, durante l’anno che la diocesi di Rimini ha indetto per ricordarlo nel decennale della sua beatificazione. E in fondo Alberto era proprio questo: un giovane di AC che non rinunciava mai a mettersi in gioco, a essere protagonista per fare della sua vita un servizio agli altri e alla comunità.

Insomma, il “posto giusto” per gli studenti, a scuola, è un posto da protagonisti. Con il massimo rispetto per gli adulti che si prendono cura della nostra educazione; ma anche con l’ambizione di mettere del nostro in tutto quello che viviamo tra banchi e corridoi. Vi abbiamo incuriosito? Speriamo! Prima di dare un’occhiata al programma, ricordiamo soltanto che la quota di partecipazione e d’iscrizione sarà di €100 (85+15), e che ogni diocesi può iscrivere fino a cinque studenti. La Mo.Ca. è “il posto giusto” per segretari e membri d’équipe, che vivranno un’esperienza unica di formazione e impegno propositivo. Ma è “il posto giusto” anche per i giovanissimi delle diocesi che ancora non hanno un  circolo  Msac:  quale  migliore  occasione  per  conoscere  lo  spirito  del  Movimento,  e per  riportare  l’entusiasmo msacchino a scuola, nel gruppo, nella realtà diocesana?

In questo tempo di Quaresima, cogliamo l’occasione per augurare a tutti voi e alle vostre famiglie una santa Pasqua. Non vediamo l’ora di incontrarci tutti a Rimini, per vivere insieme un’altra esperienza di amicizia e di impegno per la scuola.

Ci vediamo alla Mo.Ca.!

Gioele, Adelaide, Rosathea e don Tony

Iscriviti alla Newsletter del Movimento Studenti

Trova il tutor!

Visita il nostro canale su YouTube

Mostra su don Lorenzo Milani
Mostra su Vittorio Bachelet

Warning!
You are using an outdated browser
For a better experience using this site, please upgrade to a modern web browser.
Get Firefox
Get Internet Explorer
Get Safari
Get Chrome
Get Opera