In rilievo

XVI Congresso Nazionale Msac, Il tempo delle scelte. Studenti chiamati a lasciare un'impronta.

Ci siamo, il tempo delle scelte è arrivato. Dal 31 Marzo al 2 Aprile ci sarà il XVI Congresso nazionale del Msac, a Calenzano, in provincia di Firenze. Le iscrizioni sono aperte fino al 25 Febbraio. Il Msac nella tua diocesi non c'è? Niente panico sei il benvenuto, ogni diocesi può iscrivere fino a 5 studenti!

News

Buona scuola, al via il secondo tempo

***AGGIORNAMENTO***

Mercoledì 25 gennaio la ministra Valeria Fedeli ha incontrato il Forum delle associazioni studentesche. Abbiamo parlato di maturità, test INVALSI, diritto allo studio, alternanza scuola/lavoro, sistema dei crediti e molto altro. Il percorso continua: la ministra ha assicurato che le associazioni studentesche verrnno ascoltate anche dalle commissioni del Parlamento. #goMsac

LEGGI IL PARERE DEL MSAC SULLE DELEGHE DELLA "BUONA SCUOLA"

CONSIDERAZIONI DEL MSAC SULLE PROPOSTE DI DECRETI LEGISLATIVI

Cosa serve alla nostra scuola?

Valeria Fedeli, ministra dell'Istruzione

di Andrea Facciolo (Delegato Msac al Miur) - Il nuovo governo, che ha appena ottenuto la fiducia da Camera e Senato, porta "in dote" alla scuola un nuovo ministro dell'Istruzione: la senatrice Valeria Fedeli. Si tratta del quinto ministro a Viale Trastevere in cinque anni (dopo Gelmini, Profumo, Carrozza e Giannini) e c'è attesa per le dichiarazioni programmatiche che renderà alle commissioni Istruzione e Cultura delle due Camere.

"Nuovi metodi educativi" - Scheda Formativa

Nell’anno in cui ricorrono i cinquant’anni dalla morte di Don Lorenzo Milani, il Msac vuole accompagnare gli studenti durante tutto l’anno scolastico con alcune schede formative che, basandosi proprio sui pensieri e sull’opera di Don Lorenzo, li aiutino a vivere al meglio il tempo passato dentro le aule scolastiche e, perché no, anche quello passato fuori da scuola.

Verso il XVI Congresso nazionale Msac - Il tempo delle Scelte

Abbiamo un sogno per questi Congressi diocesani, che potremmo riassumere così: in ogni diocesi, ci auguriamo che tutti gli msacchini possano vivere il passaggio del congresso non come prassi, ma come celebrazione. Cioè, che il Congresso non sia un momento formale, burocratico, passivo; ma un momento coinvolgente, solenne, entusiasmante. E che lo sia non solo per l’équipe, ma per tutti gli studenti che vi prenderanno parte.

Iscriviti alla Newsletter del Movimento Studenti

Trova il tutor!

Visita il nostro canale su YouTube

Mostra su don Lorenzo Milani
Mostra su Vittorio Bachelet